Le Specialità delle Dolomiti 2: LE ZUPPE

Oggi vi presento una seconda specialità tipica del Sudtirolo e delle Doloniti: le zuppe tirolesi calde e sostanzione!

Sono tantissime le varietà di zuppe dell’Alto Adige, tra le quali ricordo la zuppa al vino di Terlano o la zuppa agra di Bolzano o la corposa zuppa d’orzo alla contadina, che spesso lasciano davvero poco spazio ai piatti di carne e sono servite come piatto unico perchè sostanziose e sazianti.

Tra le varie ricette ho scelto per voi un “must” tra i piatti tirolesi servito durante il periodo del Torggelen (autunno): la zuppa d’orzo!

L’orzo è sempre stato molto diffuso in Alto Adige grazie alla sua crescita ad altitudini da 1500 a 1700 mt. La zuppa d’orzo è un piatto molto buono ideale anche per chi vuole mangiare sano. Chi assume un piatto di questa zuppa, infatti, fa qualcosa per la sua salute visto che l’orzo contiene molte vitamine, calma lo stomaco, risveglia l’attività intestinale e lega le tossine.

Quindi ecco la mia zuppa d’orzo del contadino e buon appetito!

TEMPO DI COTTURA: 1 ora e 20 minuti circa

DIFFICOLTA’: facile

Mettere 80 g di orzo in un setaccio e sciacquarlo, tagliare a dadini 150 g di speck e arrostirli rapidamente insieme all’orzo in un padella abbastanza grande. Aggiungere 1,5 litri di acqua e appena l’acqua bolle aggiungere 2 cipolle, 2 carote, 2 patate e 1/4 di sedano lavati e tagliati a dadini piccoli. Cuocere per circa un’ora a fiamma bassa. Salare e pepare quanto basta dopo aver assaggiato il brodo.
Servire in una ciotola o in un piatto dai bordi abbastanza alti e dal diametro non troppo largo con erba cipollina tritata finemente.

CONSIGLIO: Potete servire la zuppa d’orzo decorata anche con l’aggiunta di 3/4 fette di speck arrostite nel burro, ma attenzione a non dirlo al dietologo!!!!

 

Annunci